Ai Vicerè

B&B a Palermo in centro, vicino al Teatro Massimo e Politeama. A due passi da tutte le attrazioni e al centro storico. Prenota adesso il tuo soggiorno e vivi la Palermo più autentica.

Articoli recenti

Varie

Palermo, Capitale Italiana della Cultura 2018

Palermo si appresta a mettere in atto un progetto di rinnovamento e rivalutazione turistica, grazie al quale è riuscita a battere ‘la concorrenza’.

In via ufficiale, la motivazione che premia Palermo è che la città si presenta come : «originale, di elevato valore culturale, di grande respiro umanitario, fortemente e generosamente orientato all’inclusione, alla valorizzazione del territorio e delle produzioni artistiche contemporanee».

La città di Palermo, nella sua conformazione di città metropolitana e coinvolgendo più di un milione di abitanti, considera il riconoscimento a Capitale  Italiana della Cultura 2018, un’ altra opportunità per trasformare le proprie complessità e contraddizioni in fatti rinnovativi per il compimento di una trasformazione urbana, sociale e culturale che si fondi sul rispetto della legalità e dei diritti.

La ricchezza culturale della Città di Palermo è conseguenza delle dominazioni che nei secoli si sono succedute e della capacità dei suoi abitanti di essere in grado di accogliere le diverse influenze culturali, metabolizzando e producendo così nuova cultura, rielaborando conoscenze, saperi e tradizioni acquisite.
Grazie alla sua storia e grazie al suo presente, Palermo è espressione di tutte le culture europee che dialogano con il mondo arabo. Una vera e propria città-link, con grandi progetti interculturali.

Non solo un clima dolce, mare e natura a portata di mano, ma una storia millenaria che facendo incontrare le più differenti culture, ha dato vita ad una unicità, capace di essere proclamata CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA 2018

Tutti in attesa, dunque, che il Presidente del Consiglio, arrivi in città per segnare ufficialmente l’inizio dell’ incarico di Capitale italiana della Cultura 2018.

Gli eventi e le iniziative, saranno numerosissime.
Si inizierà il 25 Gennaio, con l’inaugurazione di Ricordi Futuri 3.0, a cura di Ermanno Tedeschi presso Palazzo Sant’Elia. Grande mostra sulla Shoah che in Sicilia si arricchisce di documenti storici inediti.
Proseguendo con i vari allestimenti della GAM, gli eventi di Manifesta12, la tradizionale Settimana delle Culture e aperture straordinarie di luoghi in città e non solo.