Il Teatro Biondo

Il Teatro Biondo

realizzato nel 1903

“L’esterno dello splendido edifizio ha una purezza di linee, una leggerezza di disegno, una eleganza di architettura così palese che ogni occhio anche profano se ne compiace. Ma ciò che contiene l’interno non si saprebbe supporre anche per la ragione che ogni cosa è stata suggerita da idee moderne, da un gusto così recente, da una concetto così frescamente originale che per i palermitani, per i forestieri dell’isola nostra e del continente il teatro dei fratelli Biondo sarà un eccezionale rivelazione d’arte” Raffaele Scala Enrico.

Tra tutte le strutture edificate nello stesso periodo, il Teatro Biondo attira l'attenzione per le innovative tecniche di relizzazione.
Parti strutturali in ghisa e stile neorinascimentale nelle parti in muratura. La facciata è in stile Ottocentesco con i caratteri di un teatro-basilica. L'opera di muratura, fu realizzata dal cavalier Ferdinando Baronia, gli stucchi e le decorazioni interne, furono affidate alla ditta Li vigni ( ditta cara alla famiglia Basile).
L'arredamento degli interni è un grande esempio dell'arte decorativa dell'epoca.
Bellissimo era il mobilio del foyer e del cafè, quasi del tutto perduto nel corso delle numerose ristrutturazioni.

La suddivisione è quella tipica dei teatri di prosa, con ampie e diverse sale.
La Sala Grande e la Sala Strehler, sono le principali.

Dal piano terra, si accede al foyer, di forma rettangolare, con grandi colonne di marmo rosso . Da qui, lo spettatore si introduce alla Sala Grande, i cui palchi sono impreziositi dalle decorazioni di Salvatore Gregoretti.

La sala Strehler, nasce come prestigioso salone da adibire alle feste. Conta ben 12 porte di cristallo e 108 punti luce. Ricchissima di putti e stucchi di Gregoretti.
Inizialmente, fu il punto di ritrovo, del dopo spettacolo, per tutte le più importanti famiglie della città di Palermo. Un centro di interesse mondano e culturale.
Oggi, è la seconda sala del teatro Biondo, ed ha un'intera stagione dedicata.
Il Biondo venne inaugurato nell'ottobre del 1903 dalla Compagnia Drammatica Italiana di Ermete Novelli.
Da quel momento, Il Teatro Biondo diventò ed è ancora, il teatro di prosa per eccellenza della città di Palermo. Ospita artisti e compagnie nazionali e internazionali. Durante un periodo di crisi, la famiglia Biondo, intraprese la strada del cinema, ma la fama del Teatro non venne mai meno.
La nuova vita per il teatro Biondo, comincia nel 1968, con la nascita della Fondazione Andrea Biondo.
La Fondazione ha come scopo, quello di divetare il punto di riferimento della vita culturale di Palermo.
Comincia così, una vera e propria attività di produzione.

STAGIONE TEATRO BIONDO 2018
C’era e c’era Giuseppe Schiera 10-21 GENNAIO


Acqua di colonia 23-25 GENNAIO


Il giuramento 19-28 GENNAIO


Goliarda music-hall 26-28 GENNAIO


Tamerlano 9-18 Febbraio

White rabbit Red rabbit Con Emma Dante 30 gennaio

Medea 23 febbraio 4 marzo


Botteghino
dal martedì al sabato
ore 10.00-13.00 e 16.00-19.00
domenica ore 9.00-12.00 16.00-19.00
Via Roma, 258 Palermo

Prenota Adesso

...dicono di noi

Palermo a capodanno

Gestito da personale giovane, professionale e simpatico...

fonte: B&B situato nel centro storico di PalermoB&B situato nel centro storico di Palermo